Indicazioni di voto del POP per il 24 settembre

Votazioni Federali :

Sicurezza alimentare : NO

Il punto c. della modifica costituzionale recita : “un’agricoltura e una filiera alimentare orientate VERSO IL MERCATO;”. Il mercato è già ben presente nell’agricoltura anche senza l’articolo costituzionale ed chiaramente la fonte dei principali problemi del mondo agricolo. Noi eravamo favorevoli all’iniziativa, poi malauguratamente ritirata dai promotori.

Aumento dell’IVA per finanziare l’AVS : NO

L’IVA è un’imposta che colpisce tutte e tutti, anche i poveri e non solo i ricchi, un’imposta ingiusta e asociale.

Riforma della PV 2020 : NO

Le rendite dell’AVS bloccate dal 1975 aumenteranno di fr.70.- per le nuove persone pensionate e di qualche 0,3% per le coppie. Ma questo aumento viene finanziato con l’aumento di uno anno dell’età di pensionamento delle donne e da un piccolo aumento delle quote AVS dello 0,3%. D’altra parte, questa mini manna non può assolutamente compensare il buco creatosi nel 2.o pilastro dal tasso di conversione. Infine il forte aumento dei contributi LPP impone un investimento altamente rischioso che ha ampiamente dimostrato il suo fallimento.

Votazioni cantonali :

Controprogetto all’iniziativa “Uno per tutti, tutti per uno” : SÌ

È ora di finirla con i comuni “ricchi” che si possono permettere di tutto in materia di scuola e di socialità e i comuni “poveri” che devono accettare condizioni vergognose.

Educazione civica : NO

Si tratterebbe di “caricare di legna verde” una popolazione scolastica già fin troppo oberata di materie, con un insegnamento nozionistico, con “espe”, interrogazioni e note, di concetti e principi già ampiamente previsti nelle ore di storia e di geografia. L’educazione (e non l’istruzione) alla cittadinanza è una cosa ben diversa da ciò che propone il controprogetto alla “legge Siccardi” approvato dal Gran consiglio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *