Sosteniamo il popolo Curdo

Sosteniamo il popolo Curdo
Militanti di sinistra uniti nella solidarietà con Kobane,
Si è costituito nel dicembre scorso il “Comitato ticinese per la ricostruzione di Kobane”. Creato per prestare aiuto a tutte le persone vittime della guerra, nelle regioni curde in Siria , in Iraq e in Turchia; e per sostenere e sviluppare dei progetti di ricostruzione, in particolare a Kobane.
Questo Comitato fa parte di una rete europea, con ramificazioni nazionali e regionali, per meglio coordinare l’aiuto internazionale. Un’azione di solidarietà importante per dare speranza a un progetto politico innovativo e solidale che si cerca di applicare nel Rojava.
Nei prossimi mesi si cercherà di finanziare dei progetti concreti di ricostruzione di Kobane, che come si sa è completamente distrutta dopo un anno di guerra contro l’Isis. La popolazione è allo stremo, mancano elettricità e acqua, case e ospedali.
Solidarietà con il popolo curdo in Turchia
Questo Comitato è sensibile anche a tutto quello che succede nelle altre regioni curde. In questo periodo la popolazione curda in Turchia subisce un vero massacro da parte dello Stato turco.
Chiediamo quindi alle compagne e ai compagni di manifestare la massima solidairetà con il popolo curdo.
Chiediamo che la Turchia venga processata per i suoi crimini di guerra e contro l’umanità.
La rete internazionale di solidarietà con Kobane ha lanciato un’iniziativa di boicottaggio della Turchia. Evitiamo di andarci in vacanza, di consumare i suoi prodotti, ecc.A livello nazionale dei parlamentari ed ex hanno firmato un invito a Burkalter perché intervenga presso il governo turco. Iniziativa firmata anche dal rappresentante del POP in consiglio nazionale.
Appello e petizione anche da parte del Partito della sinistra europea (di cui fa parte il POP/PdL) che prevede tra l’altro di cancellare i pagamenti di miliardi di euro alla Turchia, fermare qualsiasi discussione sull’adesione all’UE, togliere il PKK dalla lista delle organizzazioni terroristiche dell’UE.
Vittorio Bernasconi, delegato del POP nel Comitato in Solidarietà con Kobane

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Solve : *
25 − 20 =