Condanniamo il colpo di Stato in Bolivia

È con enorme preoccupazione che il Partito Svizzero del Lavoro – Partito Operaio e Popolare prende atto del colpo di Stato, orchestrato dall’opposizione di estrema destra boliviana, che ha costretto questa domenica il legittimo presidente Evo Morales, e il suo vice-presidente Alvaro Garcia Linera, a dare le dimissioni dalle loro cariche. Dal risultato vittorioso di…

Basta fare regali ai ricchi! Referendum!

In linea con quanto portato avanti, già durante la campagna nazionale contro la RFFA, il nostro Partito ha deciso di sostenere il referendum contro la riforma fiscale portata avanti dai partiti borghesi (Lega compresa) e alla quale si sono opposte tutte le formazioni dell’area di sinistra presenti in Parlamento. SCARICATE QUI IL FORMULARIO PER LA…

Manifestazione contro i campi d’asilo

La guerra, la persecuzione, la violenza (di stato), ma anche la povertà, la crisi climatica e altre ragioni possono portare all’abbandono della casa precedente. Nella ricerca della sicurezza e di una prospettiva i migranti (in fuga) devono affrontare un pericolo ancora maggiore. In Libia, le persone in fuga vengono trattenute nei campi, torturate, violentate e ridotte in schiavitù. L’Europa…

Formazione sul lavoro + Raclettata

Il congresso del Partito Operaio e Popolare riunitosi il 15 di settembre ha approvato una risoluzione che impegna il partito à sviluppare una politica e un attivismo organizzato nel movimento sindacale, nelle lotte operaie e di solidarietà sul posto di lavoro tra compagni/e. Quale partito comunista vogliamo stabilire la nostra presenza al cuore della lotta…

Perché ci presentiamo alle elezioni cantonali?

A duecento anni dalla nascita di Karl Marx, è sempre valida la tesi secondo la quale il capitalismo è un sistema che divide la società tra la classe degli sfruttatori e la classe degli sfruttati. La classe al potere continua ad agire contro le classi popolari con sempre più arroganza, sia sul piano internazionale, sia…