Le officine FFS di Bellinzona non si toccano

Alle Officine siamo tornati alla casella di partenza. Dal 2008 ad oggi le FFS hanno preso in giro le maestranze, le autorità e la popolazione del cantone Ticino, da una parte firmando lettere d’intenti e convenzioni, mai rispettate, e dall’altra diminuendo i volumi di lavoro e azzerando gli investimenti, per ottenere un lento declino della…

I segni di una pace terrificante

Riportiamo di seguito il testo apparso su frecciaspezzata riguardo al Corteo antirazzista, antifascista, anticapitalista e contro ogni frontiera a Lugano del 23 dicembre 2017 “Oggi non è tanto il rumore degli scarponi che dobbiamo temere, quanto il silenzio delle pantofole” Giunge dicembre e ritorna la consuetudinaria ritualità natalizia: laide decorazioni illuminano le tristi costruzioni, le persone…

NO alla privatizzazione della navigazione!

Sei mesi fa i dipendenti della Navigazione sul Lago Maggiore entravano in sciopero per difendere il loro posto di lavoro. Il loro datore di lavoro li ha licenziati tutti, annunciando di voler rinunciare ad effettuare il servizio pubblico sul bacino svizzero del lago. Dopo 21 giorni di lotta, con il sostegno dei sindacati Sev, Unia…

Basta con le politiche fiscali neo-liberiste!

PERCHE’ FIRMARE IL REFERENDUM Perché non si può continuamente proporre sgravi delle imposte sul capitale e sulla sostanza alle imprese e a coloro che sono i più ricchi del Paese. Questi ricevono un regalo di 52,5 milioni di franchi che vengono a mancare nelle casse del Cantone e dei Comuni. Perché siamo stufe e stufe…

Salario minimo? Solo con dignità!

Con il salario minimo a 18.75 franchi all’ora, il Governo prova a salvare la faccia, immediatamente dopo il Dibattito generale in Gran Consiglio ottenuto dal compagno Pronzini a proposito del grave scandalo Argo 1 che coninvolge Dss, Dfe, Di. Si tratta invece di un regalo di Natale avvelenato per i lavoratori e le lavoratrici, perché…

Gaby Antognini: operaia e militante

Gabriella (Gaby) Antognini (1910-1988) Gabriella Antognini nacque il 13 marzo 1910 a Vairano in una famiglia contadina. Dopo aver ottenuto la licenza di scuola elementare iniziò subito a lavorare come contadina fino al 1930 quando entrò in fabbrica in qualità di operaia non qualificata. La guerra civile spagnola la colpì molto e con la sorella…

Un atto di coraggio mancato

Con la riforma “La scuola che verrà”, il Ticino ha aperto un cantiere pedagogico e didattico di rinnovamento nella programmazione del curricolo scolastico obbligatorio. Molto è stato detto e numerose osservazioni e critiche sono state mosse attorno a questo progetto. Il Dipartimento ha saputo cogliere le considerazioni, analizzare le contrarietà. Il documento aggiornato risulta pertanto…

La rivoluzione indipendentista catalana

Intervista a Joan Carles Cirera Izquierdo Professore di filosofia dell’Università Autonoma di Barcellona, esperto di filosofia del diritto Cosa pensi del conflitto tra indipendentisti e unionisti? La società civile catalana è spaccata? No, non come vogliono farlo credere da fuori. Da anni cercano di dimostrare che lo spagnolo viene discriminato qui in Catalogna. Io stesso…

La donna nella Rivoluzione

Gli autori di ricerca sulle rivoluzioni che hanno segnato la storia e in particolare la storia dell’Europa non hanno mai dimostrato molto interesse per le donne. Eppure molte di esse hanno lottato a fianco degli uomini rendendo più intensa la battaglia per cambiare il mondo. La ricorrenza dei 100 anni dalla rivoluzione russa ci porta…

Argo 1 e il fallimento della politica migratoria svizzera

Il Partito Svizzero del Lavoro (PSdL-POP) ha sempre attaccato e combattuto la politica svizzera di segregazione dei migranti in condizioni di prigionia, privati di numerosi diritti umani e rifiutati perché originari di paesi poveri e spesso in guerra. L’esclusione dei migranti serve a nascondere le responsabilità politiche di chi ci governa, perché il “problema” lo…